RN / Progetti / Salvaguardia dell'investimento ed indipendenza dall'architettura

Salvaguardia dell'investimento ed indipendenza dall'architettura

Il mercato offre una moltitudine di tecnologie che possono essere utilizzate per costruire un sistema informativo.

Esistono sistemi operativi, database relazionali, tecnologie d'integrazione fra vari sistemi, linguaggi di programmazione, Web server, browser, sistemi di posta elettronica, application server, ecc, ecc., ecc, distribuiti da vari fornitori, con politiche economiche e di visione dello sviluppo della tecnologia futura, differenti fra loro.

Inoltre questi sistemi e tecnologie evolvono continuamente, vuoi per necessità di nuove esigenze, vuoi per politiche di marketing dei fornitori o semplicemente perchè diventano obsoleti (tecnologia sorpassata o imposizione del fornitore per valorizzarne un'altra che rendano le soluzioni sviluppate pi legate al fornitore stesso).

Le esigenze di un'azienda, in fatto di sistema informativo, sono diverse a seconda del proprio modello di business ed organizzativo, aumentano sistematicamente con l'espansione della medesima o mutano con l'avvento di nuove tecnologie che permettono di eseguire o automatizzare processi prima non possibili.

I calcolatori hanno raggiunto una potenza di calcolo inimmaginabile fino a qualche anno fa.

Molte volte quando si sceglie un determinato software o un sistema operativo ci viene richiesto di cambiare macchina o adeguarla perché la potenza di calcolo necessaria non è sufficiente.

A parte alcuni casi dove le risorse di un computer giocano un ruolo importante, la maggior parte delle volte queste politiche non sono accettabili per le funzioni che un software dovrà svolgere o per lo scopo per cui lo si utilizzerà (vedi ad es. programmi gestionali o Erp, strumenti di produttività individuali come word processor, ecc..).

La necessità da parte di un software di maggior potenza di calcolo non sempre, e quasi mai lo è, legata al fatto che possa fare meglio determinate cose od offrirne una quantità maggiore, ma solo perché non si è utilizzato a monte, per la sua progettazione e per la sua creazione, determinate tecnologie o strumenti adeguati.

Negli ultimi anni si verificato e sempre più rafforzato, il fenomeno dell'open source. Esistono tanti prodotti sviluppati sotto questa filosofia, sistemi operativi, database, webserver, ecc.., ecc.., che sono valide e solide alternative ai prodotti commercializzati dai principali fornitori. Molti di questi prodotti vengono offerti in modo gratuito o con costi decisamente inferiori rispetto ai prodotti proprietari. Per menzionarne qualcuno, il web server Apache, è il sistema più diffuso sui server mondiali, Linux, in tutte le sue distribuzioni (Red Hat, Suse, Lindows, ecc., ecc.) è una valida alternativa sia per quanto riguarda il desktop che per i server, OpenOffice e StarOffice sono ottimi prodotti per la produttività individuale.

Da tutto ci si evince che l'indipendenza da una tecnologia e da un fornitore è necessaria al fine di poter cogliere tutte le opportunità che il mercato offre.

Per questi motivi sviluppiamo i sistemi di nostra produzione con un'architettura indipendente dalle tecnologie sottostanti (sistemi operativi, database, sistemi di produttività individuale, ecc..), con strumenti e tecnologie che permettano di non sprecare la potenza di un calcolatore per gli scopi per cui un determinato software dovrà essere utilizzato e che abbiano un'alta flessibilità, in modo da permettere l'evoluzione del sistema sia in termini d'adeguamento a nuove tecnologie che in termini applicativi, salvaguardando e preservando in questa maniera l'investimento del cliente nel tempo.

Questo permette all'azienda di far evolvere il proprio sistema informativo a seconda delle mutate esigenze, scegliere nel tempo quale sia l'architettura più adatta alla propria azienda, adottare il sistema operativo più appropriato o solo provarne un'altro in modo da valutarne la capacità, cambiare database server, ottimizzare l'investimento fatto sul parco macchine, senza vincolarsi per forza di cose ad un fornitore in particolare.